Fragile

FRAGILE ARTISTS (IT)

di e con Noemi Bresciani

durata 30’

 

“Fragile è femmina. Cosa c'è di più coraggioso se non mostrarsi Fragili?”

Dal punto di vista coreografico la fragilità è fortemente connessa all'elemento della terra. Terreni infatti sono tutti gli stati d'animo assunti dal personaggio: indecisione, insoddisfazione, rabbia, ma anche spontaneità, ingenuità, amore. E terreno è anche il legame con la maternità, immagine richiamata dalla pancia-anguria. Il messaggio tuttavia non è univoco. L'invito che Fragile ci rivolge è alla vita, alla libertà, al coraggio delle proprie azioni.

 

Collettivo interdisciplinare di performer, fotografe e una drammaturga che indaga sulla relazione tra danza e fotografia, nel suo lavoro Fragile Artists contamina le due arti sviluppando un metodo di drammaturgia fotografica e realizzando performance sul rapporto tra corpo e identità nella società contemporanea.

Fragile Artists sono Noemi Bresciani, Silvia Dezulian, Carola Ducoli, Laura Ghelli, Giulia Laddago, Irene Petra Zani, Alice Raffaelli, Desirée Sacchiero.

Noemi Bresciani Dal 2003 al 2005 fa parte del progetto DiDatt (diventare Danzattori) proposto dall'Associazione Traiettorie di Como, dove studia Tecnica Classica, Tecnica Contemporanea, Teatro Danza. Nel 2006 si iscrive all’accademia Paolo Grassi, atelier di Teatrodanza dove si diploma nel 2009. Nello stesso anno è tra i fondatori di Fattoria Vittadini. Fa parte del Collettivo Fragile Artists

Un progetto di:

Con il contributo di:

Con il patrocinio di:

Con il sostegno di:

Con la collaborazione di:

CONVENZIONATO CON:

SELEZIONATO DA:

MEDIA PARTNER: