il Festival del SIlenzio è un progetto di

FATTORIA VITTADINI

nasce nel 2009 a Milano, dove da settembre 2018 gestisce Spazio Fattoria.

L’attività creativa della compagnia è da sempre basata sul connubio tra collaborazione con artisti esterni e sostegno alle idee e proposte dei suoi componenti.

Collettivo liquido, anima a più teste premiata nel 2018 con il premio Hystrio Corpo a Corpo e raccontata dal documentario it’s a little Bit messy… scritto e diretto da Francesca Pedroni per Classica HD, Fattoria Vittadini rivendica con il sorriso la necessità di una riflessione profonda, umile, serena, onesta e permeabile su di sé e su quanto ci circonda, credendo che sia sempre necessario mettersi nelle condizioni di imparare.

É così che negli anni la compagnia ha sviluppato un percorso che intreccia la danza alla riflessione sul contemporaneo, fortemente connesso al tema dell’accesso e dell’inclusione per promuovere una cultura accessibile al di là delle barriere di lingua.

Ne sono scaturiti progetti volutamente resi fruibili da un pubblico misto udente e sordo come Esemplari femminili, intenso lavoro di Tamar Grosz e Francesca Penzo sulla femminilità che, nato come un duo, è diventato un trio grazie al coinvolgimento di Rita Mazza come performer segnante. Anche un duetto storico come iLove che da anni gira in Italia e all’estero, trova ora nuova linfa dall’innesto della Lis.

 

RITA MAZZA

è cresciuta a Torino, ma vive a Berlino da diversi anni. Dapprima in Italia, poi a Londra e successivamente in Germania ha sempre lavorato come attrice, collaborando alla creazione e alla messa in scena di spettacoli per persone segnanti e non. Tra i suoi ruoli principali Sarah in Figli di un Dio Minore di Mark Medoff nella produzione della compagnia Artisti Associati. Attualmente è in tour come performer segnante in Esemplari Femminili di Fattoria Vittadini, oltre a tenere conferenze e workshop sulla lingua dei segni e la cultura segnante e sull’accesso nella comunicazione. La LIS (Lingua dei Segni italiana) è la sua lingua madre ma conosce fluentemente la DGS (Lingua dei Segni tedesca) e la LSF (Lingua dei Segni francese). 

PROGRAMMA IETM

PROGRAMMA

FESTIVAL

Un progetto di:

Con il contributo di:

Con il patrocinio di:

Con il sostegno di:

Con la collaborazione di:

CONVENZIONATO CON:

SELEZIONATO DA:

MEDIA PARTNER: